Home page

ARCHIVIO
Anno
Volume
Fascicolo

Volume 159 - Anno 2008 - Numero 6

Caratteristiche alessitimiche e distress emozionale in pazienti con cefalea tensiva cronica e da abuso di farmaci


di M. Pini, S. De Filippis, I. Farinelli, P. Martelletti

Scopi. La ricerca esamina il ruolo dell’alessitimia e del distress emozionale in un gruppo di pazienti con diagnosi di cefalea cronica (tensiva e da abuso di farmaci). Materiali e Metodi. Ad un campione di 104 pazienti (ambulatoriali e in day hospital), formato da 70 soggetti con cefalea tensiva cronica e 34 con cefalea da abuso di farmaci, sono stati somministrati la Toronto Alexithymia Scale (TAS-20) e la Scala VRS (Valutazione Rapida dello Stress). Risultati. Nel campione totale, il 16,3% dei pazienti sono stati classifi cati come alessitimici, il 20,2% come intermedi ed il 63,5% non-alessitimici, in base ai criteri della TAS-20. Le scale di Ansia e Mancanza di supporto sociale hanno evidenziato i valori più elevati del profilo medio VRS, che tuttavia non supera il range normativo di riferimento. I pazienti alessitimici hanno mostrato valori più elevati in tutte le scale VRS; è stata, inoltre, ottenuta una correlazione positiva significativa fra punteggi VRS e TAS-20. I pazienti abusatori di farmaci sono risultati più frequentemente alessitimici ed hanno riportato valori maggiori alla scala di Aggressività (VRS) rispetto ai pazienti con cefalea tensiva cronica. Conclusioni. I risultati confermano la presenza di un’associazione fra alessitimia e distress emozionale, quale indice di disadattamento psicologico nei pazienti affetti da cefalea cronica. Clin Ter 2008; 159(6):397-403

Visualizza il file PDF

ATTENZIONE: per accedere al servizio di consultazione online dei file pdf occorre essere abbonati alla rivista ed aver abilitato il proprio pin.
Se non siete ancora abbonati potete abbonarvi e ricevere il pin attraverso il nostro online store.
Per l'attivazione del pin ricevuto, contattare ordini@seu-roma.it
.


Società Editrice Universo s.r.l.
Via G.B.Morgagni, 1 - 00161 Roma - tel (06) 4402054 / (06) 44231171, (06) 64503500 fax (06) 4402033